Lavorabilità

La nuova tecnologia di riempitivi sferici granulati inglobati in una matrice resinosa ottimizzata conferisce al composito caratteristiche di lavorabilità eccezionali:

  • si adatta facilmente alle superfici della cavità
  • non si attacca agli strumenti di lavoro
  • facile da scolpire
  • resistente al collasso

SphereTEC

Ceram.X® Universal si basa sull’avanzata tecnologia brevettata di riempitivi sferici SphereTEC. La tecnologia SphereTEC indica un processo di produzione a livello microscopico di agglomerati sferici di particelle vetrose di dimensioni inferiori ad un micron. La morfologia dei riempitivi SphereTEC, la distribuzione di particelle di dimensioni differenti e la microstruttura superficiale delle particelle stesse, sono i fattori che determinano l’incredibile lavorabilità e maneggevolezza del composito e il suo risultato estetico.

Superficie microstrutturata di una sfera SphereTEC (d3.50 ~15μm), ottenuta attraverso un processo di granulazione spray di riempitivi vetrosi submicronici di dimensioni inferiori a 1 micron.

L’immagine al SEM mostra le sfere SphereTEC pre-polimerizzate promotrici di un effetto “cuscinetto a sfera” che assicura una scolpibilità e un adattamento eccellente.

la lucidatura semplice e veloce

Ceram.X® consente una lucidatura semplice e veloce sia con sistemi per lucidatura a base di silicone che con dischi abrasivi, per risultati di lucentezza eccezionali.

  • eccellente rifinitura e lucidatura con Cerami.X Gloss
  • estremamente semplice solo una forma per tutte le superfici del dente
  • estremamente veloce lucidabilità eccezionale in pochissimo tempo

restauri che durano a lungo

Ceram.X® è il composito universale ideale per resistere agli stress masticatori a cui sono sottoposti i restauri sui settori posteriori.

Resistenza alla flessione [MPa] 4 punti di flessione dopo 2 settimane di stoccaggio in acqua

L’elevata resistenza alla flessione è fondamentale per valutare l’uso dei compositi nei restauri sui denti posteriori, per lo stress da masticazione a cui sono sottoposti.

Resistenza alla frattura [MPa m0.5]

L’alta resistenza alla frattura è necessaria per resistere alla propagazione delle fratture nel materiale e aumentare la durata del restauro.

Usura localizzata - profondità massima [µm]

La ridotta perdita di materiale è utile nelle aree di contatto occlusali sottoposte ai carichi masticatori per mantenere una occlusione stabile